fbpx

Anaao Assomed Piemonte News

Notizie regionali di oggi lunedì 17 febbraio

NOTIZIE SANITARIE REGIONALI
Corriere Torino – Con le sentinelle anti-coronavirus, a Caselle duemila controlli al giorno – Sentinelle anti-virus, duemila test al giorno
Repubblica Torino – Casi in aumento soprattutto nel mondo dello sport
Repubblica Torino – Intervista a Giovanni Abbate Daga – Contro l’anoressia in Piemonte mancano strutture – “Famiglie sole davanti all’anoressia? Si, in Piemonte mancano strutture”
Stampa Torino – Specchio dei tempi – «La difficoltà nell’assistenza domiciliare ai malati non autosufficienti»

Leggi gli articoli

“TUMORI E LAVORO: LE CORRELAZIONI NASCOSTE” DOSSIER DELL’ORDINE DEI MEDICI DI TORINO

Ogni anno circa 1.500 piemontesi si ammalano di tumore a causa del lavoro che hanno svolto durante la propria vita. Questa correlazione spesso non viene individuata in via ufficiale, con gravi conseguenze sia dal punto di vista della prevenzione che del riconoscimento e risarcimento dei danni: si stima che, complessivamente, appena il 10% dei tumori attribuibili a fattori di rischio occupazionali venga effettivamente riconosciuto. La  Commissione Salute e Sicurezza Ambienti di lavoro e di vita dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Torino presenta il Dossier sui tumori occupazionali “a bassa frazione attribuibile”.

Leggi il Comunicato Stampa
Leggi il Dossier

Sanità in ginocchio: i dati Anaao

Corriere Torino – “Più lavoro e controlli serrati, così il Mauriziano ha i conti ok”
Torino CronacaQui – “Se la Sanità è in ginocchio la colpa non è dei medici”
Lo Spiffero – Sanità in rosso, medici e infermieri contro i tagli
La Stampa ed. Torino – Sanità, da medici e infermieri levata di scudi contro i tagli: “Abbiamo già dato”
Quotidianosanità.it – Anaao: “Basta lacrime e sangue, si verifichi dove si annida il deficit”

Basta lacrime e sangue per la Sanità Piemontese. Comunicato Stampa Anaao Assomed Piemonte

Anaao Assomed Piemonte esprime forte preoccupazione per le dichiarazioni rilasciate ieri dal Governatore Cirio e dall’Assessore Icardi, secondo cui il Piemonte sarebbe a un passo da un nuovo Piano di Rientro.
La Regione Piemonte è già stata in Piano di Rientro, dal 2010 al 2016.
Spicca come sia stata all’epoca l’unica Regione del Nord Italia entrata in PdR, con l’eccezione della Liguria rimasta in PdR per un solo anno. E che lo sia stata essenzialmente per questione di conti, visto che negli anni ha mantenuto, in base alla griglia LEA, buoni punteggi.

La risposta dell’Assessore Icardi alla nostra richiesta di intervento per la stabilizzazione delle dirigenti veterinarie precarie da 13 anni allo Zooprofilattico di Torino.

“……..si possa assicurare la massima attenzione da parte della Direzione dell’Ente, affinché sia valorizzato il contributo lavorativo dato negli anni dal personale assunto con contratto a tempo determinato e, compatibilmente con le esigenze di servizio e con i limiti della Dotazione Organica, mettere in atto ogni sforzo possibile per il miglior utilizzo dei dirigenti che risulteranno idonei nella procedura concorsuale tenendo conto, nel limite del possibile, anche delle loro specifiche esigenze logistiche e famigliari.”
Ci auguriamo che grazie all’intervento dell’Assessore dopo 13 anni le colleghe siano stabilizzate laddove da sempre lavorano.

Leggi la lettera dell’Assessore