fbpx

Tamponi tamponi tamponi e tracciamento dei contatti

3 Risposte

  1. Maurizio Dagna ha detto:

    E’ evidente che questi imbecilli non hanno fatto nulla per prepararsi alla nuova ondata.
    Non vi è traccia di potenziamento sia in termini di mezzi che di personale , per non parare di capacità organizzative e gestionali della unità di crisi e del CTS che mi sembra siano rimasti immodificati con alla testa quel Testi che ad oggi dovrebbe rispondere ancora della disorganizzazione e delle famose 1000 mail sparite .
    Ma sembra che costoro, legati mani e piedi a questo governo regionale fascio-leghista, siano INamovibili.
    Penso possa essere necessario che il Sindacato si faccia interprete (anche se non è propriamente una Sua prerogativa) di AZIONI PREVENTIVE onde sollecitare altri organi istituzionali (Prefetture, Sindaci, PROCURA DELLA REPUBBLICA, Ministero della Sanità ) a prendere posizione e a confrontarsi con costoro.
    Questi di loro iniziativa non vogliono e non sono in grado di fare nulla (e si è visto nella prima fase) quindi pressioni formali sia in ambito locale che ROMANE sono l’unica strada.
    Colgo l’occasione per ribadire quanto da voi già rilevato che il Piemonte ( per altro Regione che sui media sembra non esistere ) se si tiene conto dei bassissimi numeri di tamponi è la regione che in proporzione alla popolazione ha la percentuale più alta di contagi . Forse bisognerebbe informare la Sindaca Appendino di questo fatto e spingerla ad emanare quelle norme di prevenzione
    ( mascherine obbligatorie ovunque) che le spettano e Le sono dovute.

  2. Maurizio Dagna ha detto:

    A conferma di quanto da Voi detto allego trafiletto di oggi sul “Fatto” relativo ai numeri di ieri ove risulta senza ombra di dubbio che in Piemonte i tamponi non si fanno e i numeri che i suddetti imbecilli incapaci sono falsificazione pura e semplice ; se si facessero un numero di tamponi proporzionato alle altre regioni si evidenzierebbe una situazione che porta il Piemonte al record dei contagi ben superiore alle altre regioni di comparazione.
    Insisto sul fatto che ci siano elementi più che validi per denunce e quant’altro per attivare istituzioni ” dormienti” o colluse.
    “In totale sono 10 le Regioni dove si registrano oltre 100 casi in più nel giro di 24 ore: oltre a Veneto e Campania, sono 324 i nuovi contagi in Lombardia e 265 nel Lazio, seguono Sicilia (+156), Toscana (+144), Puglia (+114), Liguria (+111), Piemonte (+110), Emilia Romagna (+103). Un solo caso in Valle d’Aosta e Molise. Aumenta però la capacità di screening sul territorio: in Lombardia si tocca la quota record di 24.691 tamponi, oltre 18mila in Veneto e 11.373 nel Lazio. Seguono Emilia Romagna, Campania e Toscana, dove sono stati effettuati oltre 8mila test ciascuno.”

  3. Maurizio Dagna ha detto:

    Ribadisco quanto o scritto in altra mail.
    Comprendo gli impegni dei Colleghi della Segreteria che non sono unicamente occupati in questo ruolo ma mi chiedo a cosa serva questa lodevole iniziativa della chat di corrispondere tra iscritti e la Segreteria e tra loro se poi nessuno risponde !
    Suggerirei di incaricare a turno un membro della Segreteria di partecipare/rispondere sulla suddetta chat per favorire lo scambio di informazioni e il dibattito. Ciò sicuramente contribuirebbe molto ad una più attiva partecipazione/comprensione degli iscritti creando una continuità più stretta con i vertici operativi del Sindacato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *