fbpx

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera del Dott. Pierluigi Mazzucco

Al Segretario Regionale Anaao Assomed Piemonte
Dott.ssa Chiara Rivetti

Non avrei mai potuto immaginare che due colpi di tosse o uno starnuto mi avrebbero riportato alla mente don Rodrigo quando percepisce che si sta ammalando di peste o la triste storia della madre di Cecilia.

Non avrei mai potuto immaginare che illustri scienziati e fini e quotati politici potessero definire l’infezione da coronavirus poco più di un’influenza quando erano noti i dati di gravità e mortalità forniti dai cinesi,
non avrei mai potuto immaginare che illustri scienziati e fini e quotati politici definissero inutile se non ridicolo l’uso di mascherine per prevenire l’infezione magari per nascondere l’insufficiente numero di protezioni disponibili anche per il personale sanitario.

Non avrei mai potuto immaginare che avrei potuto sentir dire da illustri scienziati e fini e quotati politici che muoiono con il coronavirusa e non per il coronavirus quelli colpevoli di avere il diabete o l’ipertensione o la vecchiaia, non avrei mai potuto immaginare che avrei ricordato quanto raccontava mia nonna, che all’epoca della”spagnola”, i morti venivano portati via di notte per non farli percepire alla popolazione ora che i funerali avvengono senza amici e parenti e senza i manifesti mortuari.

Non avrei mai potuto immaginare che avrei potuto dubitare sui dati statistici forniti, a mia sensazione, incompleti sul numero delle infezioni e dei morti e che per questo siano fatti con parsimonia i test diagnostici.

Non avrei mai potuto immaginare che siano improvvisamente diventati eroi i sanitari che fino a poco fa raggiungevano le cronache solo per la malasanità, inseguiti da fior di studi legali con richieste di danni milionari, con difficoltà a reperire assicurazioni adeguate.

Non avrei mai potuto immaginare che avremmo avuto solidarietà e aiuti dalla Cina e non dall’Europa.

Non avrei mai potuto immaginare che al personale sanitario non si facciano i tamponi diagnostici per la paura che medici e infermieri siano positivi e debbano rimanere in quarantena.

Non avrei mai potuto immaginare che si sarebbe potuto prospettare di tornare in servizio ai sanitari pensionati che appartengono per età alle fasce più a rischio.

Non avrei mai potuto immaginare che come i ragazzi del ’99, politici e dirigenti incapaci, si apprestino a fare entrare in battaglia un gran numero di neolaureati che quasi mai hanno potuto avvicinare un malato nei corsi di studio.

Non avrei mai potuto immaginare che come è capitato a tanti potrei morire da solo senza la vicinanza degli affetti.

Pierluigi Mazzucco, contento e orgoglioso non solo ora di essere un medico.

2 Risposte

  1. carlevaro ha detto:

    Riflessioni amare ,ma pienamente condivisibili . Speriamo i nostri politici facciano tesoro di questa esperienza

  2. pierluigi mazzucco ha detto:

    non avrei mai potuto immaginare che per eseguire i tamponi per il coronavirus si segua un certo protocollo per gli operatori sanitari e la popolazione e che si segua un’altro protocollo per politici, personaggi dello spettacolo o dello sport,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *