fbpx

Quattordici punti per valutare l’operato di un Direttore Generale, in vista della riconferma.

2 Risposte

  1. Chiara Seresin ha detto:

    Perfettamente d’accordo sulla proposta… il clima lavorativo sta peggiorando soprattutto grazie alla miopia di chi ci dirige, che non ha spirito innovativo ed esegue ordini finalizzati al conseguimento di sterili risultati. A volte ho l’impressione che non interessi a nessuno né il benessere dei lavoratori né quello dei pazienti..

  2. Mara ha detto:

    Faccio parte della schiera di medici che se ne sono andati di recente non tanto per avere requisiti per la pensione anticipata, quanto per il disgusto quotidiano nel toccare con mano il pressapochismo delle strategie, l’arroganza delle azioni, la mortificazione della propositivita’, il trionfo degli arroganti spesso ignoranti ma adulatori del potere e degli opportunisti. Questi ci sono sempre stati e sempre ci saranno, quindi la responsabilità è di chi ha il potere di decidere davvero. Quindi non sarà mai abbastanza forte il richiamo alla competenza per ogni profilo professionale e all’indipendenza da politica e amicizie come principio fondante della conduzione delle “Aziende” Sanitarie (anche questo è chiedere troppo?)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *