fbpx

Necessari ordini di servizio per i medici non equipollenti impegnati a curare i pazienti COVID

3 Risposte

  1. Anonimo ha detto:

    Pienamente d’accordo. Già siamo senza le protezioni adeguate.
    E’ assurdo che ci mandino, a nostro rischio ed anche a rischio dei pazienti, a coprire turni in Reparti di Specialità di cui abbiamo ormai più solo ” l’infarinatura” universitaria

  2. giuseppe ha detto:

    Non sdarebbe più semplice e forse più giusto allargare la specialità equipollenti, , non solo per equipollenze a malattie infettive e dell’apparto respiratorio ??
    In altri paesi europei è così…

  3. Giovanni ha detto:

    Le equipollenze stabilite prima del covid19 devono valere anche adesso, non è che si può sempre aggiustare le cose con le parole. Un ordine di servizio è necessario per stabilire in che circostanze si affida una determinata mansione. Negli altri paesi gli specializzandi lavorano negli ospedali pubblici sin dal primo anno ( tra l’ altro adesso le Università sono chiuse).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *