fbpx

Attuativo il comma della Legge di Bilancio che prevede e finanzia le prestazioni aggiuntive per i medici vaccinatori a 80 euro/ora. Anaao chiede alla Regione di adeguarsi immediatamente

Torino, 24 marzo 2021

Alla c.a.
Dott. Luigi Genesio Icardi
Assessore alla Tutela della Salute e Sanità
Regione Piemonte

Dott. Fabio Aimar
Direzione Regione Piemonte

E p.c.

On. Alberto Cirio
Presidente Regione Piemonte

Egregio Assessore,

il Decreto Legge 22 marzo 2021, n. 41, cosiddetto Decreto Sostegno, all’art. 20, comma 2 lettera d, prevede che “al comma 464, le parole da “Qualora il numero dei professionisti” fino alle parole “in tutto il territorio nazionale, le aziende”, sono sostituite dalle seguenti parole: “Le aziende”.

Si sopprime la prima parte del comma 464 della Legge di Bilancio 2021 consentendo così alle Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale di poter far ricorso allo svolgimento di prestazioni aggiuntive da parte di medici, infermieri e assistenti sanitari dipendenti, prevedendo senza più necessità di un decreto direttoriale la deroga ai vincoli previsti dalla legislazione vigente in materia di spesa del personale e fino alla concorrenza dell’importo massimo complessivo di 100 milioni di euro di cui al comma 467. Per tali prestazioni aggiuntive, di cui all’articolo 115, comma 2, del CCNL, la tariffa oraria fissata dall’articolo 24, comma 6, del medesimo contratto, in deroga alla contrattazione, è aumentata da 60 euro a 80 euro lordi onnicomprensivi, al netto degli oneri riflessi a carico dell’amministrazione.

Chiediamo pertanto l’immediata applicazione di quanto previsto dal Decreto Sostegno in termini di remunerazione delle prestazioni aggiuntive e la relativa comunicazione alle Aziende Sanitarie. 

Distinti saluti

Dott.ssa Chiara Rivetti
Segretaria Regionale Anaao Assomed Piemonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *