Mobilità sanitaria 2018: un “business” pubblico da 4,6 miliardi. Ma a guadagnarci sono solo sette Regioni e al Sud l’unica in attivo è il Molise

La Commissione salute delle Regioni ha raggiunto un accordo sulla compensazione della mobilità sanitaria che deve ora essere formalizzata in Conferenza dei presidenti: chi deve di più è la Calabria che raggiunge un saldo negativo di oltre 319 milioni, chi guadagna di più è la Lombardia che deve incassare oltre 808,6 milioni. Nei calcoli sono previsti l’abbattimento del 60% del saldo ricoveri erogati dal privato nel 2016 rispetto al 2015 e del 50% per quelli del 2014 rispetto al 2013.
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it
Leggi anche Mobilità sanitaria, accordo in stand-by per la partita lombardo-veneta sulle tasse auto da 300 milioni (Sanità24.it)
Mobilità sanitaria. Saitta: “Non abbiamo ancora raggiunto accordo su testo della Commissione Salute” (Quotidianosanità.it)

Notizie regionali del 22 marzo

Leggi le notizie regionali
Zooprofilattico, incarichi regolari (Lo Spiffero)
Va avanti il progetto della Casa della Salute di Valenza (Quotidianosanità.it)

Precari: per la dirigenza ‘la Madia’ vale solo per il ruolo sanitario. Le linee guida delle Regioni

Lo chariscono le Regioni in un documento del febbraio scorso e in una successiva nota di chiarimento di questa settimana. “I dirigenti precari da stabilizzare non possono che essere quelli del ruolo sanitario perché, come ben si evince dalle circolari del Governo, il personale, dirigenziale e non, stabilizzabile è “il personale direttamente adibito allo svolgimento delle attività che rispondono all’esigenza prescritta dalla norma, di assicurare la continuità nell’erogazione dei servizi sanitari”.
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it

Contratto dirigenza medica e sanitaria. Intersindacale chiede incontro a Governo e Regioni: “Trattativa non decolla per mancanza di chiarezza”

“Aver bloccato per 9 anni il Ccnl dei medici e dirigenti sanitari li ha demotivati e decapitalizzati, mettendo a rischio il futuro del Ssn”. Lo scrivono le organizzazioni sindacali della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria dipendente del Ssn, in una lettera aperta inviata a rappresentanti del governo, delle regioni e dell’Aran. Chiesto un incontro risolutivo.
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it

Il futuro del Ssn e la nuova governance di Fiaso

Un Fondo straordinario per l’innovazione del Ssn di almeno 5 miliardi l’anno, aggiuntivo al Fondo sanitario e di durata pari a 5-10 anni. Un nuova governance che segua il passo delle trasformazioni in atto abbandonando l’idea dell’“uomo solo al comando” affiancando al Direttore generale strutture di condivisione e collegialità, dal board fino al consiglio di amministrazione.
Leggi l’articolo completo su Sanità24.it

Aspiranti Direttori generali di Asl e ospedali. Aggiornato l’elenco nazionale degli idonei

Con determina del 16 marzo 2018 è stata disposta la pubblicazione dell’Elenco nazionale dei soggetti idonei alla nomina di Direttore generale delle Aziende sanitarie locali, delle Aziende ospedaliere e degli altri enti del Servizio sanitario nazionale aggiornato, a seguito delle istanze e delle comunicazioni pervenute. Ciascun candidato, potrà verificare gli esiti della propria valutazione sulla piattaforma informatica www.alboidonei.sanita.it.
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it

Corte dei Conti. Spesa sanitaria 2016: Ssn migliora i conti e riduce il deficit. Ma si ricorre di più al privato e aumento età apre la porta a nuovi rischi tutti da valutare

“Referto al Parlamento” sulla gestione sanitaria dei servizi sanitari regionali 2016 della Corte dei Conti: i magistrati contabili sollecitano a tenere sempre “alta la guardia” perché la maggiore durata della vita e l’innovazione tecnologica di farmaci e dispositivi medici spingono inevitabilmente a un aumento della spesa, e “occorrerà valutare se le politiche di contenimento saranno compatibili con queste esigenze.
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it
Leggi anche Corte dei conti, spesa sanitaria stabilizzata e deficit inferiore al miliardo (Sanità24.it)

Notizie regionali del 21 marzo

Leggi le notizie regionali

SICUREZZA DELLE CURE, OBBLIGHI E VACCINI, di Costantino Troise Segretario Nazionale Anaao Assomed

Nella nota il Segretario Nazionale chiarisce non solo alle migliaia di medici iscritti a un sindacato che ritrovano al loro fianco nella quotidiana vita di corsia, ma anche ai cittadini, di cui Anaao è da sempre imprescindibile alleato nella difesa della sanità pubblica, che la sicurezza delle cure per i curati, oltre che per i curanti, è un valore fondamentale di questo sindacato. E tutelare i pazienti vuol dire farsi carico di garantire loro le condizioni per la massima riduzione del rischio di eventi avversi.
Leggi il testo della nota

Tempi di attesa. “Si fa prima nel privato e costa anche meno”. La foto della situazione in 4 regioni scattata dalla Cgil e dal Crea Sanità

“Il Ssn e continua ad arretrare soccombendo alla concorrenza del privato”. Fotografate le prestazioni mediche di oltre 26 milioni di utenti residenti in Lombardia, Veneto, Lazio e Campania, pari al 44% della popolazione totale. I risultati dello studio ‘Osservatorio sui tempi di attesa e sui costi delle prestazioni sanitarie nei Sistemi Sanitari Regionali’, condotto da Crea, commissionato dalla Funzione Pubblica Cgil e dalla Fondazione Luoghi Comuni.
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it

Consiglio di Stato: stop agli appalti a ditte o cooperative per il personale della Sanità

Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso di una società di somministrazione lavoro autorizzata e dell’Associazione nazionale delle agenzie per il lavoro, bocciando un “appalto di servizi” all’Asl Roma 6 che in realtà “ha ad oggetto una somministrazione di personale – attività, quest’ultima, ex lege riservata alle Agenzie per il Lavoro iscritte nell’apposito Albo presso il ministero del Lavoro” – come si legge nella sentenza.
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it

Notizie regionali del 20 marzo

Leggi le notizie regionali

Incredibile stallo per l’applicazione del cumulo: questione di 65 euro. Comunicato stampa COSMED

L’appello della COSMED: le Istituzioni intervengano per la credibilità del sistema previdenziale: futili motivi non possono negare un diritto a migliaia di contribuenti.
Leggi  il testo del Comunicato stampa

Elezioni Ordini, si cambia. Ecco il decreto del Ministero della Salute che disciplina le nuove procedure elettorali delle professioni sanitarie

Il decreto era richiamato dall’articolo 4, della legge Lorenzin recante il riordino della disciplina degli Ordini delle professioni sanitarie. Dovrà essere favorito l’equilibrio di genere e il ricambio generazionale nella rappresentanza. Si conferma l’apertura alla possibilità di votazioni telematiche. In caso di parità di voto tra due o più candidati è proclamato il più giovane, in relazione alla data della deliberazione di iscrizione all’Ordine.
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it

Sanità e sostenibilità. Uscire da un approccio contingente e reattivo

Il miglioramento della sostenibilità passa per la messa in atto di quelle innovazioni (nel finanziamento, nell’organizzazione e nella produzione dei servizi) che da tempo retoricamente ripetiamo. A tal fine è indispensabile un rinnovato commitment che sappia chiaramente definire la prospettiva con cui guidare il Ssn nel medio lungo periodo, che sappia garantire al sistema un finanziamento adeguato e che scelga le opzioni di intervento sulla base dei risultati
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it
Leggi anche Una nuova governance per la Sanità, per l’equità delle cure e la loro sostenibilità (Quotidianosanità.it)