Notizie regionali del 7 e 8 aprile

Direttori Asl, “iter inopportuno” (Lo Spiffero)
Leggi le notizie regionali

Corsi ECM 2018


La “pianificazione condivisa delle cure”. Una novità che coglie impreparati sia medici che pazienti (terza e ultima parte)

Sarebbe utile proporre uno schema di indicazioni per la elaborazione di un regolamento applicativo dell’articolo 5 nelle varie realtà sanitarie, sia di ricovero ospedaliero, sia di trattamento in hospice o a domicilio dei pazienti. Pare opportuna inoltre la proposta di un fac-simile di verbale di pianificazione condivisa delle cure e nomina di fiduciario. Infine, formuliamo quale ultima proposta l’adozione dell’acronimo PCC per “pianificazione condivisa delle cure”
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it

Aggressioni ai sanitari: ne hai mai subito una? Partecipa all’indagine Anaao Assomed!

Cari Colleghi,
da diversi anni si assiste a un incremento progressivo delle aggressioni ai sanitari e solo i casi più eclatanti hanno raggiunto l’onore della cronaca, in qualità di punta dell’iceberg.
Di recente è stato costituito un tavolo di confronto tra la FNOMCeO, voluto dal Presidente nazionale Filippo Anelli, e le organizzazioni sindacali per affrontare questa spinosa questione.
Il problema che si è subito evidenziato è, però, la mancanza di dati certi sull’entità del fenomeno da poter fornire al Ministero della Salute, ai NAS e alle altre autorità competenti, al tavolo ministeriale. Si tratta di un requisito necessario per trovare soluzioni concrete.
Vi prego pertanto di rispondere al breve questionario entro il mese di aprile.
Costantino Troise
Segretario Nazionale Anaao Assomed
Vai all’indagine

Cassazione: neurologo in colpa anche se il decesso è dovuto a cause cardiache

Il medico specializzato non deve limitarsi a far eseguire al paziente solo esami clinici riguardanti il proprio settore, ma a fronte dei sintomi manifestati dal paziente deve avere quella flessibilità che porti a considerare patologie che non sono del proprio campo e a sottoporre il paziente ad ulteriori e differenti accertamenti. In caso contrario sussiste la
responsabilità medica per negligenza o imprudenza. Questo il principio espresso dalla Cassazione con la sentenza n. 15178/18.
Leggi l’articolo completo su Sanità24.it
Lo specialista non deve limitarsi al controllo del paziente secondo la sua specialità. La Cassazione condanna un neurologo per un decesso per problemi cardiaci (Quotidianosanità.it)

Turni gravosi, azienda sanitaria condannata a risarcire due medici

Turni gravosi, assenza di personale, violazione dell’obbligo di protezione del personale. Queste le ragioni che hanno convinto il giudice a condannare un’azienda sanitaria laziale a risarcire il danno biologico subito da due medici ai quali era stata diagnosticata una sindrome psicopatologica ansioso-depressiva con nucleo attivo e persistente
Leggi l’articolo completo su Sanità24.it

Medici, Consiglio di Stato «favorevole» con osservazioni al decreto Miur sull’abilitazione semplificata

Rivalutare la scelta di anticipare il tirocinio pratico valutativo del neomedico all’interno del percorso di studio o almeno qualificare ulteriormente e, ove possibile, allungare il tirocinio ante lauream, in considerazione «dell’importanza dell’attività clinico-pratica per la formazione del futuro medico».
Leggi l’articolo completo su Sanità24.it
Leggi anche Medici, tirocinio ante lauream. Il Consiglio di Stato bacchetta il Miur: “Si rischia di mettere a rischio effettiva valutazione delle capacità e idoneità pratiche” (Quotidianosanità.it)

Medici a scuola di autodifesa. Gestione violenza diventa tematica Ecm di interesse nazionale

Sempre più spesso vittime di aggressioni, da adesso gli operatori sanitari saranno potenziali fruitori di corsi accreditati sulla gestione del rischio, a tutti i livelli, comprese le tecniche psicologiche per disinnescare l’aggressività e mettersi in salvo. I corsi su queste materie avranno anche maggior valore in termini di crediti Ecm, daranno infatti diritto a 1,3 crediti orari. Approvata oggi delibera della Commissione nazionale Ecm.
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it

Notizie regionali del 6 aprile

Leggi le notizie regionali
Nuovi vertici di Asl e Aso, lo zampino di Amos (Lo Spiffero)
Asl TO5. Inaugurati il nuovo blocco operatorio e la gamma camera al Santa Croce di Moncalieri (Quotidianosanità.it)

BURP del 5 aprile

I provvedimenti della settimana
Concorsi

La Cassazione spiega i danni da “violazione” del dovere di corretto consenso informato. Condannati un medico e una casa di cura

La Cassazione ha precisato che il consenso informato “deve basarsi su informazioni dettagliate, idonee a fornire la piena conoscenza della natura, portata ed estensione dell’intervento medico-chirurgico, dei suoi rischi, dei risultati conseguibili e delle possibili conseguenze negative”, mentre non è possibile acquisire il consenso attraverso la sottoscrizione di un modulo del tutto generico.
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it

Notizie regionali del 5 aprile

Chiamparino “vota” Salizzoni (Lo Spiffero)
Leggi le notizie regionali

Pensioni, una storia infinita di riforme

Il percorso previdenziale di questi anni non è stato mai facile, anzi molto difficile e complesso. Negli ultimi decenni il sistema previdenziale è stato, infatti, oggetto di numerose riforme tutte finalizzate al contenimento della spesa, al riordino e all’armonizzazione dei diversi regimi pensionistici. Riteniamo che il percorso tanto accidentato degli interventi previdenziali non si fermerà qui e dovremo registrare ulteriori modifiche, integrazioni, cambiamenti, che renderanno sempre meno sicuro e certo il futuro degli attuali lavoratori.
Leggi l’articolo completo su Sanità24.it

Cassazione. Diagnosi tardiva: condannato il medico per la perdita di chance (alternative assistenziali) del paziente

La Corte di Cassazione ha rinviato alla Corte d’Appello che lo aveva negato il provvedimento per il risarcimento del danno non solo per la mancata scelta di procedere rapidamente all’attivazione di una terapia idonea, o la mancata applicazione di terapie palliative che il paziente con adenocarcinoma avrebbe potuto ottenere per alleviare le sue sofferenze, ma anche per non aver consentito in questo modo al paziente di poter vivere le ultime fasi della sua vita in modo consapevole dell’esito della sua patologia e del dolore e della sofferenza che questa avrebbe provocato.
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it
Leggi anche È il paziente per primo a dover provare il nesso di causalità tra malattia, aggravamento o una nuova patologia subentrata e la condotta dei medici (Quotidianosanità.it)

Contratto statali: Corte dei Conti lo certifica, ma lo giudica “deludente” per mancanza parametri che incentivino davvero la produttività

Secondo la Corte il contenuto dell’accordo “è stato coerentemente recepito nelle leggi di bilancio per il 2017 e il 2018. che prevedono, come detto a regime, cioè a partire dal mese di marzo del 2018, incrementi retributivi pari al 3,48% della massa salariale di riferimento”, anche se gli aumenti sono superiori all’indice IPCS o al tasso di inflazione programmato, ma manca “il vero parametro per certificare la compatibilità economica di incrementi contrattuali, specie se superiori all’andamento dell’inflazione, non può prescindere da una valutazione degli effetti della contrattazione, in termini di recupero della produttività del settore pubblico”.
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it