ANAAO ASSOMED PIEMONTE

ASSOCIAZIONE MEDICI DIRIGENTI

ANAAO ASSOMED PIEMONTE - ASSOCIAZIONE MEDICI DIRIGENTI

Decreto vaccini. Obbligo anche per i minori stranieri non accompagnati. Tetto massimo sanzioni scende a 500 euro. Soppressa possibile segnalazione al Tribunale minori. Stretta sui prezzi dei vaccini. Per le vaccinazioni in farmacia solo un ordine del giorno

Inoltre, le vaccinazioni rientreranno tra gli adempimenti Lea. E viene prevista la convocazione dei genitori di figli non vaccinati, da parte delle Asl, per fornire ulteriori informazioni e sollecitarne l’effettuazione. Questi gli emendamenti approvati in mattinata. Si è invece ancora in attesa della relazione tecnica della V Commissione per l’emendamento riguardante l’estensione dell’obbligo vaccinale anche agli operatori sanitari e scolastici. La proposta era stata ieri accantonata dall’Aula per la verifica sulle coperture economiche. L’esame riprende il 18 luglio.
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it

Contratto dei medici, il menu di Anaao Assomed

Garantire certezza e correttezza attuativa del prossimo Ccnl, creare le premesse per una maggiore sicurezza organizzativa e clinica , prevedere un sistema di valutazione trasparente e premiante che valorizzi la meritocrazia e aggiornare le norme in materia di orario di lavoro e riposi per renderle coerenti alle disposizioni comunitarie. È questo il menu delle priorità dell’Anaao Assomed, che dopo sette anni di blocco si accinge ad affrontare una nuova stagione contrattuale che si preannuncia difficile e irta di ostacoli.
Leggi l’articolo completo su Sanità24.it

L’influenza del sistema di finanziamento sulla funzionalità del nostro Ssn

C’è una grande differenza tra finanziamenti delle Asl e quelli delle AO/AOU, nell’un caso basati su bisogni teorici e nell’altro caso basati sulle attività svolte (DRG e tariffe). Se ne deve concludere che in quelle regioni nelle quali non siano a regime sistemi di monitoraggio efficaci, soprattutto in termini di esiti, il finanziamento alle Asl viene erogato a prescindere dal controllo e questo può costituire una delle ragioni di non adeguato sviluppo delle attività territoriali.
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it

Decreto vaccini. Presentati circa 300 emendamenti in Aula. Si va verso la fiducia. Obbligo per gli operatori sanitari e scolastici e vaccinazioni in farmacia bocciati dalla Bilancio

È arrivato questa mattina il parere negativo della V Commissione a causa delle mancate coperture finanziarie. Nei giorni scorsi i due emendamenti erano stati approvati alla Commissione Sanità senza attendere il via libera dalla Bilancio. Per quanto riguarda i lavori dell’Aula, resta l incognita rappresentata dalla possibile richiesta di voti segreti avanzata ieri dalla Lega ma non ancora formalizzata. Al momento si fa più probabile il ricorso alla fiducia. L’annuncio è atteso intorno alle 16.
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it

Fabbisogni formativi, Anaao Assomed: «Il disastro annunciato nella programmazione dei futuri medici. Post laurea da potenziare»

Il presidente della Giunta regionale del Veneto, Zaia, recentemente è intervenuto sulla questione del numero degli accessi alla Scuola di Medicina e Chirurgia per l’anno accademico 2017/2018, chiedendo sostanzialmente un superamento della politica del numero chiuso. Dell’argomento ci interessiamo da anni e possiamo affermare, a ragion veduta, che il presidente è incorso in un grossolano errore. Con i prossimi tassi di iscrizione al corso di laurea in Medicina e Chirurgia proposti al tavolo del ministero della Salute, valutando anche le iscrizioni ordinarie e quelle disposte dai Tar degli anni passati, si può prospettare che nel decennio 2017/2026 acquisiranno la laurea circa 93.000 degli attuali e futuri studenti.
Leggi l’articolo di Costantino Troise (Segretario Nazionale Anaao Assomed) e Carlo Palermo (Vicesegretario Nazionale Vicario Anaao Assomed) su Sanità24.it

Alla ricerca del riposo negato

Gentile direttore,
la Costituzione della Repubblica italiana all’articolo 36 recita: “Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa. La durata massima della giornata lavorativa è stabilita dalla legge. Il lavoratore ha diritto al riposo settimanale e a ferie annuali retribuite, e non può rinunziarvi”.
Leggi il testo della lettera al Direttore di Quotidianosanità.it scritta da Gerardo Anastasio – Segretario Anaao Azienda AOU Pisana – Componente Direzione Nazionale Anaao Assomed