Dispositivi medici. Entro il 30 aprile le aziende dovranno inviare a Ministero Salute la dichiarazione su spese sostenuta per promuoverli

Il contributo, reso obbligatorio dalla finanziaria del 2006, va versato entro il 30 aprile. Per ogni mese di ritardo il contributo calcolato va maggiorato del 5%. Nel caso di accertamento del mancato pagamento entro l’anno di riferimento viene irrogata la sanzione da 7.500 a 45.000 euro, oltre al recupero di quanto dovuto, maggiorato degli interessi di mora e del 5% per ciascun mese di ritardo.
Leggi l’articolo completo su Quotidianosanità.it

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *